Garanzia in sostituzione al deposito cauzionalePrima di pensare a sostituire il deposito cauzionale è il caso di comprendere meglio a cosa serve.

Nella locazione è prassi consolidata richiedere una cauzione che viene trattenuta dal proprietario come garanzia.

L’importo di questo deposito ammonta generalmente ad una somma pari a tre o sei mensilità.

L’UNICO SCOPO del deposito cauzionale è quello di fornire al proprietario una somma a cui poter accedere qualora l’immobile venga riconsegnato in cattivo stato.

NON serve ad altro.

Ti ricordo infatti che il deposito cauzionale NON è imputabile in conto canone.

Questo significa che la cifra lasciata a garanzia NON può essere usata per saldare i canoni rimasti eventualmente in arretrato.

Che poi si faccia, è un altro paio di maniche e ovviamente è a rischio e pericolo del proprietario.

Perché è doveroso fare questa specifica relativa alla vera funzione del deposito cauzionale?

Perché molti proprietari ragionano in maniera opposta a come dovrebbero ragionare per proteggere la propria fonte di reddito.

Con le tre o sei mensilità di deposito cauzionale si sentono “protetti” qualora l’inquilino non paghi.

Almeno ho in mano i soldi se non mi dovesse pagare…

In realtà NON hai in mano nulla, poiché, se l’inquilino dovesse dire al termine di una locazione:

Gli ultimi tre mesi di canone se sei d’accordo non te li verso perché tanto li hai già in mano con il deposito cauzionale…

e il proprietario dovesse accettare, rischierebbe di ritrovarsi fregato nel momento in cui al lascito dovesse trovare l’immobile danneggiato.

Il deposito cauzionale: ecco il suo vero utilizzo.

In caso di lascito dell’immobile in cattivo stato è molto comodo avere in mano un deposito a cui facilmente attingere.

Le garanzie che sostituiscono il versamento del deposito cauzionale purtroppo non ti permettono di avere questa “super flessibilità” nell’utilizzo.

La garanzia ti permette di ottenere il recupero delle somme necessarie al ripristino dell’immobile fino ad un importo massimo di tre mensilità, ma la tempistica con cui ottieni il rimborso non è di certo così veloce come l’avere il deposito cauzionale già in mano.

Fatta questa doverosa premessa, per quale motivo dovresti propendere a sostituire con una garanzia il versamento della classica cauzione?

Poiché è prassi richiedere all’inquilino di pagarsi le garanzie che andranno a tutelare solo ed esclusivamente i tuoi interessi, gli si dà la possibilità di evitare di avere l’esborso iniziale del deposito cauzionale.

Qualora preferissi avere in mano il deposito cauzionale, devi metterti nell’ottica di proteggere il tuo investimento accollandoti tu il costo della garanzia per recuperare le rate morose e il costo del procedimento legale.

Vuoi maggiori informazioni sulla garanzia in sostituzione al deposito cauzionale?

Allora non ti resta che compilare il modulo qui sotto…